Gradiva avanza

Emanuele Trevi sul Corriere della Sera
...da poco ristampata con le bellissime illustrazioni di Cecilia Capuana. A rileggerlo oggi questo breve romanzo sentimental-archelogico, mascherato da storia di spettri, nasconde una notevole forza di persuasione....Chiuse le due Gradive, quella di Jensen e quella di Freud il lettore di oggi potrà provare un senso di malinconia, considerando quanto sia diventata profonda e irreversibile la separazione fra letteratura e psicanalisi. Mentre l'entusiasmo di Freud e Jung per Gradiva dipendeva in buona parte dal fatto che Jensen, pur essendo arrivato assai così vicino alle loro scoperte, non avesse mai sfogliato L'Interpretazione dei Sogni.
 
Read more
Read more
Paola Zanuttini su Repubblica
 
Read more

Corrado Augias su Repubblica